Linguaggio

“Il segreto è saper ascoltare”

Ciao a tutti! 🙂

Bentornati nel mio blog! Oggi ci occuperemo di un altro importante tema che ricorre molto spesso nel quotidiano dei grandi e soprattutto in quello dei più piccoli esploratori.

Qualche idea??

mmm… forse lo so! Starete pensando con aria soddisfatta, vero?!

MA…ASPETTATE!! Giochiamo un po’ insieme, vi va?! Sarà sicuramente più divertente!!

Bene! Iniziamo da qualche indizio!

E’ molto utile, perché non tutti la possiedono…

Ha una o due forme…

Non ha un colore ben preciso, ma ognuno di noi può donarglielo a proprio gusto…

Occorre del tempo prima di saperla usare bene….

E’ capace di: sorprendere, divertire ed emozionare!!

EH?!!?

Ahahaha sono riuscita a confondervi un po’??

La risposta che sicuramente avevate immaginato è ESATTAMENTE la..

Acquisire l’abilità del linguaggio è un durissimo lavoro! Proprio come tentare di capire il senso dei miei indizi, vero?! 🙂

Scherzo!!

Tornando seri, per un momento, pensiamoci un attimo a quanto abbiamo faticato per imparare la nostra lingua correttamente!

Esatto!! Il fatto è proprio questo che, purtroppo con il tempo, ce ne siamo TOTALMENTE DIMENTICATI!!

E’ per questo che oggi vi fa strano vedere i vostri figli parlare ed assumere espressioni come…

QUESTE!!

O

QUESTA AD ESEMPIO !!

Non è facile ragazzi!! In quelle buffe smorfie c’è dietro un DURO e FATICOSO lavoro mentale oltre che espressivo!! 🙂

“PROVIAMO A RIPERCORRERE VELOCEMENTE INSIEME, TUTTE LE FASI LINGUISTICHE DI UN BAMBINO”

Signore e Signori ecco a voi, al SECONDO POSTO sul podio, il potente ed inconfondibile VOCALIZZOOOOO!!

Segue al TERZO POSTO.. nei mesi successivi la potente ed intortante LALLAZIONEEEE!!!

Improvvisamente DOPO UN ANNO E MEZZO/ DUE, a seconda se i nostri esploratori sono più o meno pigri 🙂 o bilingue, iniziamo FINALMENTE a prendere CONSAPEVOLEZZA di NON avere avuto a che fare con dei piccoli ALIENI !!

WOW!! Pronunciano davvero MAMMA-BABBA/O, PAPPA, PALLA, CACCA! 🙂

INCREDIBILE!!

Stupiti ed emozionati, a dismisura, vengono così travolti da un’immensa ondata di adrenalina! Almeno.. immagino che accada così, in occasioni uniche come questa!

ANZI!!

Proprio per il fatto di poterlo, ancora ad oggi, solo immaginare, vi chiedo di condividerlo con me e con tutti i genitori che vorranno passere da QUI !:)

Sarebbe molto bello raccontare la propria esperienza e leggerne delle altre, non è vero??

Tornando e proseguendo la nostra PIRAMIDE LINGUISTICA, si aggiudica quindi al QUARTO POSTO, per l’appunto,…rullo di tamburiiiii… LA PAROLA!

Proprio perché è la “PRIMA” , dunque un VALIDO motivo di grandissima SODDISFAZIONE…

…vi sarete sicuramente accorti, di quante volte e con quale volume la scandiscano ogni secondo. Ditemi che non è cosi!? Eh su dai!

In fine si aggiudicano al QUINTO POSTO …ma sì certo!! Le prime FRASI!!

PRONTO? COME STAI? GIOCHIAMO INSIEME? FACCIAMO FINTA CHE IO SONO…E TU SEI…?

Sì, ma scusatemi un attimo! Nessuno di voi mi ha interrotta, fino ad adesso, ma se al SECONDO POSTO c’è la VOCALIZZAZIONE; al TERZO POSTO c’è la LALLAZIONE; al QUARTO POSTO c’è la prima PAROLA; al QUINTO POSTO ci sono le prime FRASI……..ma al PRIMO POSTO cosa c’è???

mmm…

Esatto! Si aggiudica al PRIMO POSTOOOOOO……

“IL LINGUAGGIO NON VERBALE”!!

Questo linguaggio si attesta al PRIMO POSTO rispetto a quello VERBALE, per l’importanza che ricopre nello sviluppo umano ed in particolar modo in quello infantile.

Infatti, comprende, agli occhi dei più o meno esperti, una molteplicità di significati rintracciabili:

…NEI SILENZI…

…NELLA SCOPERTA…(IL POINTING)

…NELL’IMMAGINAZIONE…

…NEL MOVIMENTO…

…NELLA CREATIVITA’…

…NEL GIOCO…

E

…NEL VASTO MONDO DELL’ EMOTIVITA’…

I bambini sono entità pure, rispetto al complesso mondo degli adulti, e come tali amano le cose semplici. Questo è il punto da cui partire, con la consapevolezza di riuscirci utilizzando, come mezzo di interscambio, il gioco ed il racconto.

Narrate ai vostri bambini le infinite esperienze che vi hanno reso grandi, come se leggeste loro una storia avvincente prima di addormentarli.

Mostrate loro voi stessi per ciò che siete realmente, non attendono altro!

Sappiate ascoltarli, in silenzio, senza anticiparli! Lo so non sempre è facile dare loro i giusti tempi per esprimersi vivendo quotidianamente una dimensione frenetica e ve lo dice una radio come me che quando lavora con i bambini difficilmente si spegne, ma provateci! Non ve ne pentirete del risultato !:)

DIPENDE SOLO DA VOI !!!

  • Cosa ne pensate del mio articolo?
  • Quali sono state le prime parole pronunciate dai vostri figli?
  • Secondo voi, quanto è importante il dialogo con un figlio e perché?

Attendendo con gran curiosità i vostri feedback, vi ringrazio molto per aver dedicato una piccola parte del vostro tempo a questa lettura!

Foto di Troy T da Unsplash